La pizzeria PICCOLA ISCHIA è lieta di proporvi le seguenti specialità preparate secondo l'antica tradizione napoletana e la fragranza della cottura del forno a legna.

panetti Dopo lunghi anni di lavoro nelle varie pizzerie di Ischia e Milano grazie all'aiuto della famiglia (moglie e suoceri) e amici, finalmente, l'otto marzo 1997 (festa delle donne) ho aperto la prima pizzeria in via Morgagni 7 (angolo via Broggi). Il nome Piccola Ischia è stato suggerito da mia suocera (sciura Maria). Lo staff storico era composto da me (pizzaiolo tutto fare), Alessandra (mia moglie) direttrice e cassiera, Maria (mia sorella) cameriera barista, mia suocera che veniva ad aiutarci la sera in cucina (specialista in sfiziosità ) e mio suocero Angelo (socio onorario) specialista di bruschette.Dopo un anno è arrivato Antonio attualmente gestore della Piccola Ischia di via Morgagni: come si dice a Napoli (a varca chjamma i marinai).Dal 1997 ad oggi i marinai barca sono stati molti. I colori sono il giallo e il blu i colori di Ischia e come stemma abbiamo una balena. Con questi colori e pitture, che potete osservare nei vari locali, ho voluto portare un po' di colore e calore della mia terra. Molti di voi ricorderanno che qualche anno fa nelle pizzerie si trovava un solo formato di pizzapizza, siamo stati noi ad introdurre per la prima volta la pizza a tre dimensioni (piccola, media e grande). La nostra pizza racchiude tutto il calore, l'amore e la passione della tradizione napoletana. L'impasto è preparato secondo l'antica tradizione napoletana: acqua, sale, lievito e farina, si manipola la pasta e si lascia riposare sul marmo formando i panelli (mazz è panelli fanno i figli belli) sistemati in tavole per circa otto ore di lievitazione. La stesura della pizza avviene rigorosamente con le mani sul marmo, condendola poi con pomodoro mozzarella basilico e olio. Il segreto della nostra pizza sta anche nella cottura fatta esclusivamente con il forno a legna.Il forno a legna da un sapore unico alle nostre pizze, naturalmente bisogna conoscere i giusti tempi di cottura. La fragranza, la genuità, il sapore, sono indescrivibili: dovreste venire ad assaggiarle per rendervi conto che non sono chiacchere... E poi abbiamo tante varietà  di pizze tutte con una loro storia ad esempio la pizza saracena che prende il nome da un cliente affezionato che la richiedeva sempre con gli stessi ingredienti. Poi un giorno gli chiesi di dargli un nome e da allora quella pizza si chiamò pizza saracena; poi c'è la pizza luna rossa che nasce dalla mitica imbarcazione che ci fornoha fatto sognare nelle notti dell'American's cup del 2000. Ci sono i calzoni fritti quelli che si vendono a Napoli per la strada.... Chi vo cotta chi vo crur magneteva a pizza do nuj.
....Che dire, siamo partiti dal nulla e oggi abbiamo aperto la quarta pizzeria in via Cenisio 77. L'obiettivo comune che ci contraddistingue è la passione che ci mettiamo nel nostro lavoro cercando di migliorarci di giorno in giorno e chissà  che un domani potremmo aprire nuove pizzerie in tutte le più grandi città   del mondo.

Procedere in direzione Viale Abruzzi per circa 1 Km poi svoltare a destra per Via Achille Maiocchi e subito dopo svoltare a destra per Via Bartolomeo Eustachi e prendere la prima a sinistra in corrispondenza di Via Francesco Redi. Proseguite per circa 200 metri e girare la prima a destra per via G.B. Morgagni.
Oppure per chi venisse da Piazzale Lodi, alla rotonda bisogna prendere la 2a uscita e imboccare Viale Umbria e continuare su Piazza Emilia, Viale Piceno e Viale dei Mille.Subito dopo svoltare leggermente a destra e imboccare Piazza Graziadio Isaia Ascoli continuando su viale Abruzzi per circa 300 metri svoltare a sinistra per via Plinio poi ancora a sinistra per Via Bartolomeo Eustachi, prendere la prima a destra per via Francesco Redi e poi ancora la prima a destra per via Gb Morgagni.

E' gentilmente gradita la prenotazione